I super-eroi Hanna & Barbera (pt.I): Birdman

BirdmanDi dicuro chi di voi ha più di 30 anni avrà visto in TV i cartoni animati di Hanna & Barbera su personaggi Marvel (come i Fantastici Quattro e la Cosa ) o DC (i Superamici).

Accanto a questi lo studio produsse anche varie serie a cartoni basati su tutta una sfilza di personaggi di matrice super-eroistica tipo Space Ghost, Birdman o il Galaxy trio.

Quei cartoni mi hanno da sempre affascinato e, a ben guardare, sono una fonte vasta di curiosità.

Cominciamo a parlarne partendo dal personaggio che preferivo fra tutti: Birdman!

Qui in basso trovate la storica opening che apriva ogni episodio del cartone.

Il papà di questo personaggio alato non è niente meno che Alex Toth, autore dal peso notevole che ha lasciato il suo marchio di fabbrica su qasi tutti questi personaggi H&B.

Birdman Sketch

Alex Toth sketch

birdboy

Fece la sua prima apparizione nel 1967 sulla NBC associato ad un altro gruppo supereroistico della H&B, il Galaxy Trio (di cui parleremo in un’altra occasione).

Le origini del personaggio sono alquanto nebulose e vengono soltanto accennate di tanto in tanto nella serie. Birdman è un semplice umano (Ray Randall) che ha ricevuto dal dio del sole Ra la capacità di proiettare raggi di energia solare dai polsi e di creare uno scudo della medesima energia per difendersi. Oltre ai poteri conferitigli da RA, birdman possiede anche la capacità di volare grazie alle sue due ali.

Combatte il crimine al soldo di un’agenzia governativa top-secret.

Al suo fianco ha Avenger, fidata aquila e il suo sidekick Birdboy.

Nel suo periodo d maggior fama del personaggio la Gold Key produsse alcune storie a fumetti su Birdman che non erano poi neanche male e le  pubblicò sull’antologico Hanna-Barbera Super TV Heroes. Il vostro buon [email protected] ve ne offre una come assaggio.

Del cartone furono realizzati 40 episodi, trasmessi al sabato mattina insieme a quelli del Galaxy trio, dopo di chè il silenzio piombò inesorabile…

…almeno fino al 2000, data in cui Birdman ricomparve nel modo più bizzarro possibile. In quell’anno fece la sua prima apparizione su Cartoon Network (per l’esattezza nel blocco seale Adult Swim) Harvey Birdman, Attorney at Law, cartone che divenne poi una serie vera e propria nel 2001 (segue ovvia intro).

In questo bizzarro cartone (andato avanti fino al 2007 e con la particolarità di essere realizzato a mano nella prima stagione ed in Adobe Flash nelle successive) Harvey Birdman è un supereroe ritirato che adesso lavora presso uno studio legale insieme ad altre star dei cartoni di Hanna e Barbera degli anni 60-70. Anche i suoi clienti sono personaggi dei cartoni dello studio di quegli stessi anni mentre i suoi ex supernemici adesso sono quasi sempre gli avvocati delle parti opposte nei processi a cui prende parte.

La serie è ovviamente una parodia dal tono abbastanza surrealistico che pesca a piene mani nella cultura pop.

Dalla serie è stato tratto addirittura un videogioco per PS2, PSP e WII.

Dopo la chiusura della serie (2007) di Birdman si sono perse le tracce.

Alla prossima!

Related posts: