Category Archives: Toys

A 10 anni dal primo rilancio di He-man (pt 2)

He-Man2002Qualche mese fa avevo scritto un primo post sull’anniversario del rilancio di He-man e dei Masters of the Universe, annunciando pinocchiescamente due post successivi sull’argomento e dandoli in arrivo a breve. Ok, la prima parte era vera e la seconda diversamente vera.

Adesso però eccoci quì con la seconda (di tre) parte dello speciale, incentrata sui cartoni animati del 2002.

La serie fu prodotta dalla Mike Young Productions e trasmessa su Cartoon Network. Ne furono prodotti un totale di 39 episodi distribuiti su due stagioni ed alla stesura dei plot parteciparono anche alcuni degli scrittori della serie classica della Flmation, fra cui Larry DiTillio.

La serie, secondo il sottoscritto, ha anche retto più che dignitosamente il passare del tempo, se non per disegni e animazione quantomeno per la storia, ancora oggi valida.

La trama riprende molti degli aspetti classici della serie Filmation, alcuni fedelmente, altri meno (ad esempio mancano alcuni di quegli aspetti magici e affascinanti come i draghi parlanti o personaggi di spessore come Granamyr).

Un chiaro omaggio al passato è presente nell’opening che, nei primi secondi, riprende direttamente quella Filmatio con il classico “Io sono Adam…”

Continue reading A 10 anni dal primo rilancio di He-man (pt 2)

Recensione Fall of Cybertron Soundwave

transformers-fall-of-cybertron-voyager-soundwave-pre-order-320-p

Eccoci con una nuova recensione di AF. Come avevo scritto nel precedente post, TF: the fall of Cybertron si porta dietro come coda tutta una serie di Action figures più o meno liberamente ispirate ad esso, che il vostro buon [email protected] non poteva esimersi dal comprare.

Ovviamente tra questi ci sono i Combacticons (e di conseguenza Bruticus). Prima però di addentrarci nella recensione in 6 parti sul primo combiner che la Hasbro produce da un botto di tempo, mi prendo un secondo per parlarvi di un altro personaggio che nel gioco riveste un ruolo marginale ma che ha una controparte di plastica di tutto rispetto: Fall of Cybertron Soundwave.

Il fidato braccio destro di Megatron aveva già avuto una versione AF nel precedente capitolo (la battaglia di Cybertron) che non brillava particolarmente per bellezza e giocabilità.

In questa nuova incarnazione (che è una deluxe class e quindi di dimensioni superiori alle altre AF) spiccano un paio di caratteristiche che rendono un po’ più tridimensionale ed interessante il buon Memor Soundwave.

Lo sculpt risente di quello che sembra essere un difetto generalizzao nelle AF di the Fall of Cybertron: le esageratamente lunghe braccia ed il conseguente aspetto scimmiesco

Soundwave body Continue reading Recensione Fall of Cybertron Soundwave

[email protected] vuole: Fall of Cybertron Metroplex

Metroplex fall of Cybertron

Uno dei momenti di autentica emozione© che si passa giocando a Fall of Cybertron è quando un gigantesco Metroplex si alza trasformandosi nel Robot mode, rispondendo all’appello di Optimus Prime.

Cioè che Grimlock sia figo te lo aspetti e per Bruticus hai praticamente comprato il gioco, ma che Metroplex sia COSI’ grosso non lo avevi messo in conto.

Così, mentre la partecipazione di Metroplex si è rivelata alla fine più marginale di quanto sperassi, nelle mani mi è rimasto un nerdoso pruritino di possedere fisicamente quel colosso.

Poteva la Hasbro ignorare i nostri bisogni (e tirarci su un po’ di pila)? Ovviamente no ed ecco che viene annunciato il PIU’ grosso Transformer di sempre: Fall of Cybertron Metroplex.

E lo è davvero e guardate un po’ le foto e vi fate un’idea delle proporzioni.Dopo il Fall f Cybertron Bruticus (in verità un po’ così così a causa di una paio di inghippi di design) ci troviamo davanti un’altra grande bestia. Anzi questo Fall of Cybertron Metroplex promette di essere LA grande bestia che promette di essere davvero massiccia e compatta!

Continue reading [email protected] vuole: Fall of Cybertron Metroplex

A [email protected] piace(rebbe): MP-13 Soundwave

Soundwave MP

I Masterpiece, per quei pochi di voi che ancora non lo sanno, sono una linea di costosi modellini, (più o meno) in metallo che la Takara produce sui Transformers. In genere nella linea vengono rieditati (in maniera tendente al figo e con picchi di fighissimo) i classici personaggi dell G1.

Il vostro buon [email protected] già in passato aveva ceduto alla tentazione dei Masterpiece, acquistando addirittura il primo di questa fortunata serie: l’ MP01 Optimus Prime.

Adesso la Takara ha deciso che è di nuovo giunta l’ora di attingere alle mie già fin troppo stremate tasche, annunciando nel 2013 l’uscita del MP dedicato ad uno dei Transformers più spaccacooli di sempre: Soundwave (aka Memor).

Questo MP-13 Soundwave oltre ad essere sorprendentemente simile alla controparte del cartone animato degli anni 80, arriva con Laserbeak (una delle cassettine robot che nel cartone venivano fuori dal petto di Memor).

Ovviamente le altra cassettine sono previste e vanno acquistate a parte… Continue reading A [email protected] piace(rebbe): MP-13 Soundwave

A 10 anni dal primo rilancio di He-man (pt 1)

he-man-masters-of-the-universeRidendo e scherzando sono già passati 10 anni dal rilancio di He-man e compagnia bella.

Era il 2002 quando il cuore di tutti i MotU fan si riempì di gioia nel vedere tornare sugli scaffali dei negozi di giocattoli i propri beiamini. La gioia, ahimè non fu duratura e la nuova vita del biondo eroe di Eternia fu in verità parecchio breve. E travagliata aggiungerei. Le cause che portarono alla prematura (ri)dipartita dei Masters of the Universe furono parecchie, ma comunque bene o male tutte sintetizzabili in una parola: Mattel.

Quel rilancio non fu però del tutto infruttuoso e ha lasciato dei bei ricordi e dei pregevoli ometti di plastica da collezione. Proviamo a valutare tutti gli aspetti di questo tentativo (non del tutto) fallito di far tornare i MotU ad invadere i media in questa serie di post.

Le Action Figures

Al centro del rilancio ovviamente stavano i giocattoli. Per l’occasione il redesign della linea fu data in mano ai Four Horsemen.

Mica cotica…

Forti dell’esperienza alla McFarlane Toys i ragazzi si lanciarono i un redesign che puntasse all’estremizzazione ed alla modernizzazione del look classico. I risultati furono da un punto di vista estetico sbalorditivi, con un livello di dettaglio ed una cura nello sculpt decisamente sopra la media. Figli di quell’esperienza furono, ad esempio, un He-man decisamente figo con un look misto cuoio/metallo (e un’inspiegabile gobba che un po’ ridicolizzava la figura…) Continue reading A 10 anni dal primo rilancio di He-man (pt 1)

Recensione Hasbro Marvel Universe Wolverine

Hasbro Wolverine

Un personaggio che assolutamente non può mancare a tutti i collezionisti di Action Figures è senza dubbio Wolverine.

La Hasbro lo sa bene e per questo nella sua linea di minipupazzetti ne ha realizzato trentindici mila varianti. L’ Hasbro Marvel Universe Wolverine di cui vi andrò a parlare oggi è quello con il costume più recente, disegnato da Cassaday.

Lo sculpt è davvero molto buono e curato, specie in considerazione delle ridottissime dimensioni.

Date un’occhiata nelle foto in basso. Vedete le venuzze sui bicipiti di Logan?

Anche il viso è scolpito molto bene con un’espressione accigliata e “ringhiosa” azzeccatissima per il personaggio.

La posabilità delle braccia è buona ma non eccellente. L’escursione dei movimenti non è molto ampia e questo preclude, ad esempio, la possibilità di portare la mano direttamente di fronte al viso.

Wolverine
Wolverine

L’ AF viene venduta con lo stand ma sono del tutto assenti altri gadget da aggiungere. Peccato perchè la presenza di almeno una mano non artigliat sarebbe stata una valida aggiunta al pezzo. Continue reading Recensione Hasbro Marvel Universe Wolverine

Saint Seiya Myth Cloth EX Aries Mu: la recensione!

Lo avevo detto io che non avrei resistito a lungo ed infatti così è stato. Ho ceduto (senza neanche combattere poi tanto) ed ho comprato il Saint Seiya Myth Cloth EX Aries Mu.

Con un po’ di trepidazione apro la scatola (a forma di scrigno con l’effige della costellazione, come vedete quì di fianco) e trovo tre blister contenenti un godzilliardo di pezzi di armatura, varianti di mani, viso e capelli.

Dopo il primo momento di panico mi faccio coraggio e mi convinco che tutto sommato se lo fanno tutti vuol dire che lo si può montare senza una laurea in ingegneria.

Comincio con l’assemblare il totem. Scopro dalle istruzioni (in giapponese ma comunque chiaramente illustrate) che lo si può montare in due versioni.

Questa è la prima:

Saint Seiya Myth Cloth EX Aries Mu totem
Totem del cabron versione uno

E questa è la seconda versione, con il collo un po’ più slanciato… Continue reading Saint Seiya Myth Cloth EX Aries Mu: la recensione!

Saint Seiya Myth Cloth EX: la bava aumenta

saint seiya myth cloth ex geminiCon il nome Saint Seiya Myth Cloth EX si intende la nuova linea di Mith cloth che la Bandai ha esplicitamente creato per distruggere le mie finanze.

Per chi non lo sapesse i Mith Cloth sono dei modellini (chiamarli in qualsiasi altro modo -a parte forse opere d’arte- è riduttivo) in plastica e (tanto) metallo dei cavalieri dello zodiaco che la Bandai produce dal 2003 circa.

La caratteristica della linea è l’estrema cura per la realizzazione -che è andata empre crescendo nel procedere delle uscite- che, inevitabilmente si ripercuote sul costo finale.

Questa nuova linea rappresenta in pratica rappresenta un reboot (daje) e promette un livello di realismo e di meticolosità nella realizzazione mai raggiunti prima.

Ed in effetti sembra che a promessa sia stata mantenuta, basta dare un’occhiata alla foto comparativa di Gemini quì in basso (l’EX è quello al centro).

saint seiya myth cloth ex gemini comparazione

I modellinin sono più alti e slanciati e lo sculpt dei visi, così come il colore dei riflessi sull’armatura è molto fedele all’immagine cassica dell’anime. Per darvi un’idea anche le armature ed i mantelli (!) sono articolati! Continue reading Saint Seiya Myth Cloth EX: la bava aumenta

Recensione Hasbro Marvel Universe Scarlet Spider

Dopo una pausa bella lunga ritornano le recensioni di Action Figure. Ricominciamo con un altro pupazzetto della linea Marvel Universe della Hasbro.

Per chi si fosse perso i post precedenti (vergogna!) ricordo che questa è un’ampia serie di Action Figures sui personaggi Marvel, caratterizzata da numerosi punti di contatto -come dimensioni e punti di articolazioni- con i G.I.Joe.

Questa volta parliamo di Scarlet Spider.

Premetto con il dire che la figura dedicata al compianto Ben Reilly è estrememente ben fatta, specie in considerazione delle dimensioni ridotte.

Date un’occhiata alla foto qui in basso per avere un’idea complessiva della qualità.

Continue reading Recensione Hasbro Marvel Universe Scarlet Spider

La Justice League di Bruce Timm nelle uova di Pasqua

Justice League Timm

Dopo i bagordi Pasquali eccomi di nuovo quì fra voi a parlarvi nentemeno che delle sorprese delle uova Kinder ispirate alla Justice League di Bruce Timm (che Dio lo abbia sempre in gloria).

La Kinder con le sue uova ha attentato alla mia salute fin dalla più tenera età, adesso però ha deciso di attentare anche alle mie finanze inserendo fra le sorprese “per lui” delle sua uova da 250 grammi 4 action figures rappresentanti Superman, Batman, Lanterna verde (John Stewart) e Flash.

Le sorprese sono modellate sul desgn dei personaggi visti nella serie a cartoni animati di qualche anno fa (che ancora viene replicata ogni tanto sulle reti tematiche mediaset) ad opera del buon Timm (che Vishnu lo protegga ora e sempre).

“Alla peggio mi mangio la cioccolata”. E’ con questa brillante affermazione che mi sono lanciato nell’acquisto del primo uovo ipercalorico. Trovo la Lanterna Verde e l’entusiasmo è alto.

La realizzazione, tenendo conto che parliamo di una sorpresa dell’uovo di Pasqua, è ottima. Continue reading La Justice League di Bruce Timm nelle uova di Pasqua