Category Archives: Videogiochi

I 5 giochi per Amiga che più mi hanno flippato il cervello

hpic2

L’Amiga, per quelli della mia generazione, è stato se non il primo almeno uno dei primi computer entrati in casa (a volte dopo il mitico Commodore 64…quasi un passaggio di consegne).

Di giochi per quel computer ne sono usciti così tanti e di così belli che sceglierne 5 e classificarli è davvero dura.

Penso che chiedendo a 100 persone diverse che hanno avuto a che fare con l’Amiga, che hanno caricato almeno una volta il Workbench, che si sono sfidate con gli amici a suon di Joystick (dapprima in senso figurato e poi, inevitabilmente, in senso letterale) o che sono incappate per innumerevoli volte nel Guru Meditation, quali siano i 5 giochi più belli si otterrebbero 100 risposte diverse.

E sono sicuro che se poteste chiedere a quelle persone, tutte vi direbbero di aver versato almeno una lacrimuccia quando hanno staccato l’ Amiga dalla TV o dal monitor e lo hanno messo da parte…

Quella che trovate quì in basso è una personalissima lista di giochi che mi hanno lasciato qualcosa dentro, ma ce ne sarebbero tantissimi altri che varrebbe la pena menzionare (ad esempio ho deliberatamente lasciato fuori tutte le avventure grafiche della Lucas)… e nella vostra di lista, che giochi ci sono?

5° posto: Speedball

Non mi piacciono i giochi di sport e quindi non ne troverete in questa lista. Tranne questo.

Speedball era talmente coinvolgente che, come dicevo sopra, spesso e volentieri si passava dal piano ludico al piano reale, prendendosi a spintoni e legnate! Un gioco che ha fatto scuola.

Continue reading I 5 giochi per Amiga che più mi hanno flippato il cervello

Transformers: the fall of Cybertron – cosa ti è rimasto

Ok, ormai ho finito Transformers: the fall of Cybertron da circa una settimana ed ho avuto il tempo di sedimentarlo ed è arrivata l’ora di tirarne le somme.

Premetto che non starò quì a parlare di realizzazione tecnica, di numero di poligoni di elementi su schermo ecc. -per quello ci bastano e avanzano le migliaia di siti e riviste esistenti-. Quello che mi interessa è l’esperienza ludica, la sensazione che ti resta dopo aver speto la consolle, terminato una missione o finito il gioco.

Veniamo a noi: dopo essermi divertito non poco con il capitolo precedente, The War for Cybertron nutrivo on poche speranza per questo nuovo gioco. Sono state esaudite? Si, direi proprio di si.

Innanzitutto il gioco è ben più luno e longevo del precedente e la cosa, oltre a garantire un numero di ore di gioco più soddisfacente, ha consentito anche di sviluppare una trama più articolata.

Niente che meriti l’oscar, per carità, però la storia è lunga, articolata e corale, con tante missioni diverse rese varie dalle particolarità dei singoli character in gioco.

Così oltre ai livelli incentrati sugli alt mode (come le missioni di volo o di guida) sono presenti misssioni stealth (Cliffjumper) o incentrate sull’agilità (Jazz) piuttosto che sulla forza bruta (Grimlock).

3409Transformers-Fall-of-Cybertron_Grimlock-in-robot-form_7_1330904356
…e a proposito di forza bruta Grimlock la sua da dire ce l’ha…

Continue reading Transformers: the fall of Cybertron – cosa ti è rimasto

Assassin’s Creed IV Black Flag e il mistero del trailer rubato

Assassin's creed 4 black flagCosì per dovere di cronaca -visto che Assassin’s creed sta ormai monopolizzando questo blog- vi informo di quello che già sapete tutti: il nuovo Assassin’s Creed IV Black Flags uscirà a ttobre (quindi praticamente ad un anno dall’uscita del suo predecessore) e avrà come protagonista tale Edward Kenway, padre di Haytham e nonno di Connor.

Personalmente l’attesa per questo nuovo capitolo con ambientazione a la “Pirati dei Caraibi” è ai minimi termini e vedere quali novità verranno inserite nelle dinamiche di gioco (ci crediamo davvero?) o come proseguirà la già stiratissima storyline di Desmond e della fine del mondo non sono motivazioni che mi spingeranno a prenotare sin da ora il gioco.

Invece curiosa è la notizia che la Ubisoft è riuscita a sfarsi sgraffignare da sotto il naso il trailer del gioco che è stato sparso ai quattro venti e su praticamente tutti i canali di youtube.
La cosa buffa è che la casa francese invece che ammettere di essere stata bellamente anticipata di un giorno sul lancio dell’attesissimo filmato e di approfittare ed della cosa per usarla ugualmente come pubblicità, sta goffamente cercando di non far scappare tutti i buoi intimando a chiunque metta su youtube il video di cancellarlo. Continue reading Assassin’s Creed IV Black Flag e il mistero del trailer rubato

Un nuovo capitolo di Assassin’s Creed

IT_01_84817Puntuale come le tasse arriva l’annuncio (con un’immagine funerea tutta in nero) del nuovo capitolo di Assassin’s Creed.

Nuova era, nuovo assassino, nuovo blah, blah, blah.

Sarà che dopo il III capitolo (in numeri romani) della serie la mia attesa per i nuovi sequel era pressochè nulla, sarà che il finale scandalosamente aperto del suddetto terzo capitolo lasciava più ch presagire un nuovo gioco in arrivo, insomma, sarà quel che sarà ma questo annuncio non mi prende davvero per niente di sorpresa.

Come ovvio adesso si apre il toto scommesse su quale sarà la nuova ambientazione del gioco, che durerà giusto quei quattro giornii prima dell’ “atteso” annuncio con presentazione a seguito infarcita di fischi e botti.

Mi sarebbe piaciuto che la storia si fosse conclusa davvero con il capitolo III come per anni avevano giurato e spergiurato i capoccia della Ubisoft, ma si sa…i programmatori sono un po’ come i politici…

Assassin’s creed 3 – si, vabbè, però…


Con il mio solito, imbarazzante, ritardo che ultimamente è diventato la mia caratteristica, mi accingo a parlare -avendolo finito- di Assassin’s Creed III.

Questo gioco lo avevo atteso con grande ansia e ho seguito con trepidante curiosità la varie news che la Ubisoft furbescamente centellinava nei mesi precedenti all’uscita.

Il fatto che però ci abbia messo circa 3 mesi a finirlo dovrebbe farvi capire che il risultato finale non ha suscitato in me l’euforia che mi sarei aspettato.

Come mai? Analizziamo la cosa nei paticolari.

Iniziamo dicendo che il metro di paragone in questa mini-recensione è ACII che, a mio modo di vedere, è il vero picco di qualità della serie.

Gli elementi che rendevano ACII un gran bel gioco rispetto a quel giochillo interessante ma mostruosamente noioso che era il primo AC erano parecchi. In primis una storia bella, lunga,

lineare ma non priva di un numero adeguato di colpi di scena con al centro un personaggio dal carisma indiscutibile con cui facilmente ci si poteva immedesimare. Continue reading Assassin’s creed 3 – si, vabbè, però…

Assassin’s Creed Revelations e Assassin’s Creed Embers: cosa ti è rimasto

assassin_creed_revelationsOk, alla fine ho finito anche io Assassin’s creed revelations. La carriera di Ezio Auditore come membro della confraternita degli assassini (e protagonista di videogiochi) alla fine è giunta a termine.

Non nego di aver provato un retrogusto di malinconia nel veder terminare le imprese del fiorentino dalla lama facile. Subito dopo aver finito il gioco ho guardato Assassin’s creed Embers, naturale conclusione della storia e ammetto di aver versato un paio di lacrimucce su un personaggio che mi ha accompagnato nell’ultimo annetto di scorribande videoludiche.

Su Embers non mi dilungherò più di tanto e non dirò altro se non che è un cortometraggio animato in CGI che è presente nell’animus pack del gioco che racconta brevemente i giorni e gli anni di Ezio successivi alla conclusione del gioco.

Se non avete il pack potete guardarvelo quì (a meno che non lo cancellino presto dal tubo…)

Continue reading Assassin’s Creed Revelations e Assassin’s Creed Embers: cosa ti è rimasto

Assassin’s Creed III Trailer Ufficiale E3

assassins-creed-3Poteva forse mancare Connor, il protagonista del nuovo Assassin’s Creed III, all’ E3?

La risposta ovvviamente è no. Anzi il nostro nuovo eroe ci è stato presentato in un nuovo trailer discretamente smargiasso.

Vabbè che il nuovo assassino sia un figo-ammazza-ammazza lo abbiamo capito però vedere qualche filmato in più sul gameplay non avrebbe fatto male.

Speriamo che le atmosfere epiche che sembrano venire fuori dal trailer siano poi fedelmente trasposte nel gioco vero.

Piccola perla che da sola vale la visione del filmato: l’ascia a forma di simbolo degli Assassini!

 

Injustice: Gods Among Us…il nuovo picchiaduro DC è alle porte

Injustice: Gods Among UsOk, adesso mi sono guardato per bene il trailer del nuovo beat’em up sui personaggi DC – Injustice: Gods Among us – e posso dire la mia.

In primis è d’obbligo dire che non impazzisco per questo genere di giochi. Una volta i picchiaduro erano l’unico genere di giochi su cui avrei potuto passare ore e ore (sia su consolle che in versione coin-op), mentre oggi non mi lasciano addosso altro che una lieve sensazione di fastidiosa inutilità.

Ciò nonostante il mio non è un rifiuto totale e di fronte ai vari Street Fighter IV e Tekken 6 alla fine mi sono divertito, nonostante i cattivi propositi iniziali.

Quello che di sicuro colpisce vedendo il trailer è la cura grafica sui personaggi giocanti. Impressionanti i dettagli sul costume di Batman o su quello di Flash. Però la cura riversata nei fondali non sembra altrettanto alta e danno nell’insieme un’idea di piattume generalizzato.

Altra cosiderazione sulle sequenze in game (guardatevi il trailer).

Continue reading Injustice: Gods Among Us…il nuovo picchiaduro DC è alle porte

Batman Arkham City: cosa ti è rimasto

In questi giorni il mio trovarmi forzatamente a casa a far nulla si è dimostrato terreno fertile per numerose sedute intensive di X-box 360.

Protagonista indiscusso di queste mie giornate videoludiche è stato Batman Arkham city, recentemente regalatomi dalla signora W@lly (Santa subito!).

Oooh, cominciamo col dire che mi ero già giocato il precedente Arkham Asylum e che l’indice dell’ entusiasmo alla fine del gioco era altissimo (soprattutto perché avevo trovato la mappa di Gotham city nascosta nei meandri dal manicomio e la cosa mi aveva fatto intuire cosa sarebbe venuto in seguito).

Con una salivazione smoderatamente elevata ho quindi installato il gioco e cominciato le prime sedute di perlustrazione di Arkham city.

Osservazione uno: la mappa è smisuratamente più ampia del precedente.

Grande, grande, grande. Però me l’aspettavo un po’ più grande.

Ecco.

Continue reading Batman Arkham City: cosa ti è rimasto

Transformers – the war for Cybertron: cosa ti è rimasto

Ho finito Transformers –  the war for Cybertron ed è quindi giunto il momento di tirare le somme e capire che sensazioni mi ha lasciato questo gioco.

Come forse saprete mi ero avvicinato al titolo con un po’ di titubanza. Il perchè è presto detto: non mi piacciono gli shoot’em up. E basta. Eppure alla fine mi sono lasciato sedurre dall’ambientazione e dal prezzo estremamente abbordabile.

Poi c’è anche il fatto che sto già sbavando dietro all’annunciato seguito del gioco -the fall of Cybertron- ed alle Action Figures ad esso ispirato, fra cui spicca il ritorno dei combiners.

Esatto quelli che si uniscono per formare un robottone gigante.

Esatto quelli che mi faranno spendere un mare di soldi.

Esatto quelli che mi faranno spendere un altro mare di soldi anche in nuove Billy dell’ Ikea ed in regali e fiori per convincere la signora W@lly che sposarmi non è stato il più grande errore della sua vita.

Ma di questo magari ne riparliamo un’altra volta. Continue reading Transformers – the war for Cybertron: cosa ti è rimasto