Recensione Assassin’s Creed : Brotherhood – Ezio Auditore NECA Action Figures

Che il buon [email protected] si sia appassionato ad Assassin’s Creed non è un mistero. Non c’è bsogno di scomodare teorie sociologiche o farsi le peeppe complicate supposizioni per capire come mai l’idolo di tanti bimbiminchia, Ezio Auditore, sia diventato uno dei miei personaggi preferiti: semplicemente il gioco è divertente. Direi che non è cosa da poco quando si torna a casa stanchi dal lavoro e c’è da riempire quell’oretta di tempo nell’attesa che la signora [email protected] completi le sue lezioni per l’indomani.

Ieri passando dallo Starshop di Brescia non ho perciò resistito vedendo appesa l’action figure di Ezio con il suo costumino color avorio di Brotherhood. Me lo faccio tirar giù dal propietario e mi lascio tentare dalle sue parole: “il rapporto qualità prezzo è fenomenale vero? Ne vendo uno sfacielo di questi!”

Devo dire che lo starshopparo ha ragione. Il pupazzo, realizzato dalla NECA (con tanto di credits agli scultori in basso) è spettacolare!

La cura dei particolari è davvero notevole e gli abbondanti punti di articolazione (38) assicurano un’elevatissima posabilità.

Purtroppo la testa non è particolarmente mobile, limitata tantissimo dal cappuccio ma questa piccola lacuna è ampiamente controbilanciata dalla bontà della scultura.

Per avere idea di quel che vi dico vi posto quì in basso alcune foto di testa, braccio con tanto di lama nascosta (che è realmente retraibile) e dell’impressionante cintura.

 

 

 

 


La posabilità, come dicevo, è davvero alta anche se un po’ limitata dalla staticità della testa, dalla relativamente scarsa escursione in flesso-estensione del dorso e dalla limitazione di movimento delle braccia legato alla complessità delle vesti di Ezio. Ciò nonostante le pose da far Assumere all’ action figures sono tante e notevoli. Qualche esempio.

 

 

 

E con questo è tutto. Alla prossima.

Related posts: