Tag Archives: cartoon

MASK – I cartoni (mica così tanto) dimenticati degli anni 80 [pt.13]

Per la serie “ti piace vincere facile”, il cartone animato degli anni 80 di cui parleremo oggi dimenticato non lo è per niente. Anzi, scommetto proprio che è ancora ben saldo nei cuori di molti di voi che state leggendo (magari anche con un po’ di emozione) questo pezzo. Parlo di M.A.S.K. (acronimo che sta per Mobile Armored Strike Kommand).

Tutto nasce da una linea di giocattoli dal 1985 al 1988 dalla Kenner: le prime due annate avevano come background la storia che conosciamo tutti dal cartone, incentrata sulla lotta fra i  M.A.S.K.ed i V.E.N.O.M. Le successive due annate viravano decisamente come tono ed erano orientate prevalentemente attorno al tema delle corse automobilistiche.

Il cartone fu prodotto nel 1985 dalla DIC e fu lanciato insieme alla omonima linea di giocattoli. Della serie furono prodotte due stagioni per un totale di 75 episodi. Le stagioni erano incentrate sui personaggi delle prime due annate di Action Fogires e vedevano contrapposti i M.A.S.K. contro l’organizzazione terroristica V.E.N.O.M. (Vicious Evil Network of Mayhem).

Questo almeno è quello che dice Wikipedia, sia nella versione italiana che in quella anglofona. Il vostro buon [email protected] può però giurare e spergiurare con la mano sul cuore che esista una versione animata ANCHE della seconda versione, quella automobilistica. Il cartone sono sicuro che fu trasmesso su Odeon TV e su varie emittenti minori ed era appunto incentrato su queste inverosimili gare automobilistiche con macchine truccatissime e piloti con machere stravaganti e dai variegati poteri.

Rimpallo a voi la parola: ricordate anche voi la serie?

Intanto eccovi la sigla che, posso affermare senza tema di smentita, è una delle più belle di sempre.

Continue reading MASK – I cartoni (mica così tanto) dimenticati degli anni 80 [pt.13]

Dino Riders – I cartoni dimenticati degli anni 80 [pt.9]

dino riders

Nuovo appuntamento con i cartoni animati degli anni 80 che hanno goduto di pochi episodi e ritrasmissioni nel corso degli anni ma che, spesso grazie ad un’azzeccata linea di giocattoli, si sono conquistati uno spazio bello grosso nel cuore dei bambini dell’epoca.

Oggi ci spostiamo nel 1988 e parliamo dei Dino Riders.

Il cartone, di cui furono prodotti soltatnto 14 episodi, racconta le vicissitudini della guerra fra i Valorian -popolazione pacifica che usa i propri poteri telepatici per un vita in armonia- e i mostruosi (vuoi o non vuoi i cattivi sono sempre mostruosi) Rulon, che invece usano i poteri della mente per soggiogare e piegare ai propri voleri le altre forme di vita.

Due gruppi appartenenti alle diverse fazioni si ritrovano scaraventati sulla terra nell’epoca preistorica: utilizzando i propri poteri entrambi sfrutteranno i possenti dinosauri del periodo per combattere la propria guerra. I Rulon però non si faranno scrupoli a “schiavizzare” i giganteschi rettili usando dei caschi che determinano su di loro un condizionamento mentale. I Valorian invece usano la telepatia per instaurare un rapporto di fiducia con i “loro” dinosauri traformandoli un po’ in animaletti domestici.

Come sempre il vostro buon [email protected] è prpnto a regalarvi l’opening italiana.

Continue reading Dino Riders – I cartoni dimenticati degli anni 80 [pt.9]

Pandamonium – I cartoni dimenticati degli anni 80 [pt.7]

PandamoniumPreparatevi a leccarvi i baffi cari amici nostalgici degli anni 80 perchè oggi il vostro buon [email protected] vi ha preparato una vera prelibatezza.

Era l’anno 1986 e su Italia 1 fece la sua comparsa uno dei cartoni più misconosciuti del decennio di plastica.

All’interno del contenitore “Ciao Ciao” (non ricordo bene se prima, dopo o al posto dei Masters of the Universe) venne trasmesso Pandamonium.

Il cartone raccontava la storia di tre Panda (Chesty, Timothy e Algernon), che non solo sono parlanti, ma possono unirsi a formare Poppapanda, una specie di potente totem pandesco. I tre allegri Panda insieme a Peter e Peggy Darrow cercavano di recuperare i pezzi della magica Piramide del Potere tentando di battere sul tempo il malvagio Mondraggor, perfido conquistatore alieno che intendeva usare il potere della Piramide per conquistare la terra.

Il cartone fu prodotto nel 1982 dalla Marvel, che, durante una evidente crisi di identità, si convinse di essere Hanna & Barbera e produsse un cartone comico-avventuroso che ricordo davvero gradevolissimo.

Il fatto è che questo cartone è una vera rarità…basti vedere la penuria di immagini e video su Internet! In Italia fu trasmesso solo nell’86 e non fu MAI più replicato. Entra a pieno titolo quindi in quel novero di meteore animate che hanno attraversato gli anni ’80 catturandone tuttavia l’essenza in pieno. Continue reading Pandamonium – I cartoni dimenticati degli anni 80 [pt.7]

I cartoni dimenticati degli anni 80 – pt.5 [Sectaurs]

Oggi è il 25 aprile e nelle sale di tutt’Italia esce l’attesissimo the Avengers.
Potevo io non parlarne?
Certo ed infatti non ne parlo e rimando gli inevitabili commenti a venerdì, quando andrò a vedere il film.

Ne approfitto per scrivere un pezzo speciale della serie sui cartoni dimenticati degli anni ’80. Un pezzo molto speciale interamente dedicata alla serie di cartoni (ed action figures e fumetti) in assoluto più dimenticata di quegli anni.

Ma tanto dimenticata che se ci fosse un premio per la serie dimenticata la vincerebbe lei: parlo dei Sectaurs

Il cartone prodotto nel 1985 parte da un incipit originalissimo: nel pianeta Symbion u esperimento genetico va storto e porta a catastrofici stravolgimenti su scala planetaria: insetti ed aracnidi crescono sino a dimensioni spropositate e gli stessi abitanti del pianeta acquisiscono caratteristiche tipiche di aracnidi e insetti.

Ne consegue l’ovvio conflitto fra i buoni (capitanati dal Prince Dargon) ed i cattivi (guidati dall’Empress Devora) per il possesso dell’ Hyves, un’antica fortezza eretta da un’antica civilizzazione all’interno della quale è presente la chiave per la conoscenza suprema.

Continue reading I cartoni dimenticati degli anni 80 – pt.5 [Sectaurs]

Le terribili sigle dei G.I.Joe (parte IV) – L’errata corrige

Qualche tempo fa ho scritto alcuni articoli sulle theme classiche dei G.I.Joe (per essere precisi li trovate qui e qui) e sulle loro  reinterpretazioni animate moderne (che trovate qui).

In occasione del primo articolo ho pinocchiescamente scritto che (riporto testualmente) “ne esistono di diverse (credo una per ogni stagione) ma la Theme è sempre la stessa”

Ovviamente i ben informati mi hanno fatto notare che la frase sopra riportata equivale a grandissima cappellata, per cui sono qui con il capo cosparso di cenere a chiedere perdono.

Infatti nei primi anni ’90 la DIC produsse almeno due stagioni con una sigla diversa rispetto alle precedenti.
Questi cartoni in Italia non mi pare siano mai arrivati (ecco, così mi sono preparato il campo per il prossimo articolo di correzione…) e propongono le relativamente misconosciute versioni corazzata di Cobra commander e dorata (!) di Destro. Guardatavelli!

Continue reading Le terribili sigle dei G.I.Joe (parte IV) – L’errata corrige

Le (non più così tanto) terribili sigle dei G.I.Joe (parte III) – I giorni nostri

gi-joe-resoluteConcludiamo la rassegna sulle sigle di apertura dei soldatini ammerregani made in Hasbro con una breve carrellata sulle produzioni animate recenti. Premesso che salto volontariamente i vari lungo e mediometraggi animati (tipo valour vs venom) sia per pigrizia sia per l’innegabile tristezza degli stessi (e poi perchè torna comodo per un futuro revival con un quarto pezzo), passo subito ad elencare le due produzioni più recenti.

Partiamo con G.I.Joe resolute, serie scritta nientemeno che da Warren Ellis e che fonde elementi della serie animata classica e della serie a fumetti Marvel, giungendo ad una ipotetica conclusione. La serie è basata su episdi brevi (si parla di minuti) che uniti insieme danno vita ad un lungometragio animato che genera un ragguardevole livello di goduria. Nota a margine  è l’aspetto di Snake Eyes che per una volta abbandona la (seppur figherrima) mascherina a visiera per abbracciare gli occhialini della prima apparizione. La visione è assolutamente consigliata! E magari per invogliarvi un po’ vi posto pure un succulento filmatino!

Continue reading Le (non più così tanto) terribili sigle dei G.I.Joe (parte III) – I giorni nostri