Tag Archives: justice league

Recensione Justice League n.1 (new 52) LION

Justice league 1 cover

Ci siamo. Dopo la carrellata di testate sui singoli personaggi del nuovo universo DC eccomi arrivato a recensire il primo numero di Justice League.

Il supergruppo della DC comics arriva in Italia accompagnato dalla Justice League International e da Hawkman.

Mentre la scelta di JLI mi sembra logica e perfettamente comprensibile, un poco meno ovvia mi pare la scelta di Hawkman ad occupare il terzo slot della testata.

Una cosa che salta all’occhio sin dalla copertina è la scomparsa del classico scudo che è stato presete nel logo della JL sin dagli albori.

Capisco il rinnovamento e lo scrollarsi di dosso il fardello di una lunga storia editoriale, però trovo questo nuovo logo decisamente anonimo (e questo, a mio modo di vedere, è anche peggio che brutto).

Non ha mordente nè personalità e sembra fatto con una Wordart di Office in cinque minuti. Trovo che il risultato finale non renda giustizia alla serie e riesce a rendere anonima anche la copertina di Jim Lee (che comunque è proprio tirata via così tanto per fare un’immagine ad effetto del gruppo).

Le storie

 

La Justice League realizzata dal Dream team Geoff Johns – Jim Lee ci mostra la squadra quando ancora non era tale.
Lecito quindi aspettarsi una serie di azzuffatte e scazzottate senza senso tra eroi che non si conoscono fra di loro.
Justice league jim lee

Continue reading Recensione Justice League n.1 (new 52) LION

La Justice League di Bruce Timm nelle uova di Pasqua

Justice League Timm

Dopo i bagordi Pasquali eccomi di nuovo quì fra voi a parlarvi nentemeno che delle sorprese delle uova Kinder ispirate alla Justice League di Bruce Timm (che Dio lo abbia sempre in gloria).

La Kinder con le sue uova ha attentato alla mia salute fin dalla più tenera età, adesso però ha deciso di attentare anche alle mie finanze inserendo fra le sorprese “per lui” delle sua uova da 250 grammi 4 action figures rappresentanti Superman, Batman, Lanterna verde (John Stewart) e Flash.

Le sorprese sono modellate sul desgn dei personaggi visti nella serie a cartoni animati di qualche anno fa (che ancora viene replicata ogni tanto sulle reti tematiche mediaset) ad opera del buon Timm (che Vishnu lo protegga ora e sempre).

“Alla peggio mi mangio la cioccolata”. E’ con questa brillante affermazione che mi sono lanciato nell’acquisto del primo uovo ipercalorico. Trovo la Lanterna Verde e l’entusiasmo è alto.

La realizzazione, tenendo conto che parliamo di una sorpresa dell’uovo di Pasqua, è ottima. Continue reading La Justice League di Bruce Timm nelle uova di Pasqua

Considerazioni sul reboot DC

Justice-League
Justice-League

Da un po’ di tempo penso all’operazione condotta dalla DC Comics con il Reboot del loro universo fumettistico. Non lo nego, sono uno di quelli che è  amareggiato dalla nuova direzione intrapresa dalla casa editrice di New York. Molte cose non mi vanno giù: in primis non riesco a digerire che sia stato cancellato completamente con un colpo di spugna un personaggio come Wally West (vabbè, sono di parte), poi non mi piace la direzione presa da Morrison su Action comics, non mi piacciono i nuovi costumi (e non solo quello di Superman) che trovo esagerati e ridondanti, e così via.

Però non posso non fermarmi a pensare e a riflettere sul fatto che quel che sta accadendo non è affatto nuovo. E’ già successo con dinamiche più o meno simili 20 e rotti anni fa con Crisis.

E immagino che ache allora i lettori, se avessero avuto a dispoizione i forum e i social network, avrebbero fatto sentire il loro disappunto. Eppure le cose sono andate come sappiamo tutti: la DC ha continuato per la sua strada e ha pubblicato tantissimo materiale in questi anni, brutto e, altre volte, descisamente buono.

Sono pronto a scommettere che le cose andranno così anche questa volta. Il “nuovo” Barry Allen di uno dei prossimi scrittori di Flash magari diventerà per qualcuno quello che per me è stato il Wally West di Mark Waid…e forse a lamentarsi sono solo vecchi lettori che 20 e rotti anni fa hanno accolto con cuiosità ed ingenuità le nuove prospettive di un universo post-reboot e che oggi sono solo dei nerd inaciditi come me, troppo attaccati alle emozioni ed ai personaggi a cui si sono affezzionati per accogliere di nuovo con emozione le possibilità che si aprono in un universo fumettistico di nuovo “nuovo” (scusate il gioco di parole).

Il tempo è galantuomo e dirà la sua. Continue reading Considerazioni sul reboot DC