3 COSE SUI FANTASTICI QUATTRO CHE FORSE NON SAPETE

fantastici quattroI Fantastici Quattro, la prima famiglia nonchè vero e proprio primo mattone di quel meraviglio universo fumettistico che Stan Lee e Jack Kirby hanno creato, sono i protagonisti del nuovo episodio di 3 cose che forse non sapete.

Dopo due film all’insegna del meh ed un reboot che se lo conosci lo eviti, la notorietà della famiglia più famosa dei fumetti è stata ultimamente parecchio bassa. La Marvel non ha perso l’occasione ed ha chiuso per lungo tempo la sua serie più longeva pur di non dar modo alla Fox (detentrice dei diritti) di guadagnare indirettamente con le vendite dei fumetti.

Oggi (probabilmente grazie all’accordo Fox-Disney) i Fantastici Quattro sono gloriosamente tornati in campo.

Quale migliore occasione per esplorare qualche angolo meno conosciuto nella storia editoriale del quartetto?

I Fantastici Quattro originariamente avrebbero dovuto indossare delle maschere

Nelle intenzioni originali i Fantastici Quattro non avrebbero dovuto indossare costumi. Dal numero 3 della serie tuttavia vennero inseriti per allineare i personaggi alle caratteristiche del genere d’appartenenza.

Quello che forse non sapete è che i loro iconici costumi non erano i costumi originali.

Come potete vedere dalle immagini qui in basso infatti, i costumi come originariamente concepiti avevano un simbolo differente e delle maschere!

Un netto miglioramento che ci ha regalato una maggiore espressività dei personaggi e alcuni fra i costumi più riconoscibili dei comics.

La vera ragione per cui H.E.R.B.I.E sostituì la Torcia Umana nei cartoni animati

Nel 1978 venne prodotta una sere a cartoni animati sui Fantastici Quattro, caratterizzata dall’assenza dal gruppo di Johnny Storm, sostituito da un robottino chiamato H.E.R.B.I.E.

Una delle leggende metropolitane più dure a morire riguardo questo bizzarro turn-over vuole che a deciderlo sia stata la NBC (emittente della serie) spaventata dalla possibilità che i giovani spettatori potessero darsi fuoco per emulare il personaggio.

In realtà e cose non stanno così.

Nel 1977, la Marvel fece un accordo con la Universal Studios per far sviluppare su licenza alcune serie televisive basate sui suoi personaggi. Fu proprio sulla base di questi accordi che venne sviluppata la serie televisiva su Hulk con Bill Bixby e Lou Ferrigno, ed i  mitologici TV-movie/pilot del Dr. Strange e di Capitan America.

La torcia umana era uno dei personaggi opzionati dagli studios in questo accordo.

Quando la NBC si mosse per sviluppare la serie animata nel ’78 si trovò quindi vincolata dai precedenti accordi fra la Marvel e gli Universal Studios per quanto riguardava la possibilità di utilizzare la Torcia Umana. Per velocizzare la questione e non ritrovarsi imbrigliata in beghe legali l’emittente decise di sostituirlo con il robottino.

Tra l’altro il nome H.E.R.B.I.E venne dato dallo stesso Stan Lee e il design del robot fu sviluppato dal re Jack Kirby.

Non è escludibile che la errata convinzione, messa in giro da alcuni non meglio specificati individui che lavorarono sulla serie animata, sia stata messa in giro ad arte dalla NBC per mischiare le carte e risultare particolarmente attena alla salute dei suoi giovani spettatori…

La serie Fantastic Force venne creata solo dopo essere stata rumoreggiata per anni

Gli anni ’90 furono una decade molto particolare per i fumetti. Dopo la morte di Superman quasi tutti i personaggi dei due editori maggiori andarono incontro a lutti, menomazioni e tragedie personali, opportunamente reclamate con cover speciali e strilloni ad effetto, con lo scopo d tirare su le vendite.

I Fantastici Quattro non fecero eccezione…

I rumor sulle possibili morti e stravolgimenti a carico del quartetto cominciarono ben presto ad avvicendarsi.

In particolare le voci volevano che un membro dei Fantastici Quattro morisse e che il gruppo a seguito dell’evento cambiasse nome in Fantastic Force.

Esse trovarono parzialmente conferma nel numero 381 della serie, dove venne (apparentemente) ucciso Mister Fantastic.

Tuttavia i rumor sul cambio in Fantastic Force non si quietarono. Anzi diventarono sempre più insistenti. Erano gli anni delle riviste tipo “Wizard” e praticamente tutte riportavano mensilmente nuove voci al riguardo. Anche la comunità internettiana che muoveva i suoi primi passi era estremamente prolifica al riguardo.

La Fantastic Force era sulla bocca di tutti, tanto che Tom DeFalco (Editor-in-Chief della Marvel e scrittore di Fantastic Four) decise di assecondare le voci.

Non con una serie che sostituisse la serie regolare ma con un suo spin-off. Fantastic Force vide così la luce nel 1994 (dopo un iniziale passo falso con la dipartita dal progetto del team creativo originale) ad opera di Tom Brevoort e Mike Kanterovich ai testi e dell’italianissimo Dante Bastianoni ai disegni.

La serie durò fino al 1996. Questa è la dimostrazione che ogni tanto il popolo ottiene quello che vuole!

Per oggi è tutto! Qui [email protected], passo e chiudo!

 

2
Lascia un commento

avatar
 
2 Autori dei commenti
W@lly WestEmanuele Autori dei commenti più recenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Emanuele Di Giuseppe | <span class="wpdiscuz-comment-count" style="font-size:11px">85 comments</span>
Member

Con me vinci facile, no so un cazzo dei Fantastici Quattro…
Manco sapevo che nella serie animata fosse stato sostituito da un robot, credo di non averla mai vista.