e3

E3 2018: Cosa vorrei vedere

e3Approfitto dello spunto lanciato qualche giorno fa sul blog cugino Gameocracy, per parlare un po’ del prossimo E3.

Per chi non lo sapesse l’E3 è una fiera che si svolge ogni anno a Los Angeles e che rappresenta il più grande palcoscenico mondiale in ambito videoludico su cui mostrare le prossime uscite sia software che hardware.
Nata originariamente come evento per la stampa e gli addetti ai lavori, la fiera ha da qualche anno aperto le porte anche ai visitatori esterni (e paganti) ed è sempre più diventata un’occasione per i maggiori produttori mettere sù delle conferenze sempre più simili a dei veri e propri spettacoli.

Ad esempio Sony, grande maestra nella comunicazione, ci ha ormai abituato a show roboanti con orchestre dal vivo e annunci bomba.
Detto questo è lecito approcciarsi alla kermesse con delle aspettative o delle speranze,  più o meno fondate.

Una ripresa dell’anno di Switch

e3 pokemonLa nuova console di casa Nintendo ha vissuto un primo anno esplosivo. Oltre alla miriade di giochi Indy e di buone trasposizioni, la grande N ha sganciato per la sua nuova ammiraglia due titoloni come Zelda Breath of the Wilds e Super Mario Odissey che hanno letteralmente preso a schiaffoni in faccia il mercato.

Il secondo anno di Switch pur se buono è rimasto molto sottotono rispetto al precedente. Tante riedizioni di giochi WiiU ed i soliti ottimi titoli indy ma niente grosse bombe Nintendo.

Quello che spero è che ci annuncino un’uscita a breve di un nuovo titolo sui Pokemon (sarebbe un annuncio dalla potenza deflagrante), magari mostrandoci un po’ di ciccia. E non dimentichiamoci del nuovo Super Smash Bros, in sicura dirittura di arrivo.

Se a questo aggiungono un po’ di gameplay del prossimo Metroid e magari un annuncio di un nuovo Starfox c’è da star certi che anche quest’anno fanno il botto.

La rinascita di Microsoft

e3 microsoftLa vita dell’ X-box one è sempre stata dura. Fin dall’ inglorioso lancio della console il gigante di Redmond ha faticato parecchio a tenere il passo di una Sony che con la sua Playstation 4 macinava vendite.

Adesso l’aria sembra leggermente cambiata in meglio ma il sospetto è che Microsoft possa comunque tenere un profilo basso fino alla prossima generazione hardware per non disperdere le proprie energie. In pratica l’attuale generazione di X-box potrebbe essere una causa persa.

E’ una mossa comprensibile e per certi versi condivisibile ma, potendo sognare, in questo E3 mi piacerebbe da matti vedere una conferenza Microsoft frizzante, energetica e soprattutto piena di giochi. E con giochi intendo Giochi first party in grado di risollevare l’attenzione verso una macchina troppo bistrattata. Magari tante nuove IP in grado di allargare l’immaginario degli utenti Microsoft. Tiè Sony acchiappa.

Ma mi sa che sono sogni in gran parte irrealizzabili.

Cyberpunk 2077

CD Projekt RED mi ha deliziato un po’ di annetti fa con un giochino così, di quelli che ti impegnano per una vita o quasi. The Witcher III è ancora oggi un pilastro del gioco di ruolo. Perfettibile sotto molti punti di vista (il combat system in primis) ma che ha segnato il suo genere di appartenenza una netta distinzione fra il “prima” ed il “poi”.

Adesso il team è al lavoro su un nuovo progetto legato al brand di Cyberpunk 2077, un gioco di ruolo cartaceo di qualche decennio fa. Le aspettative sono lecitamente stellari ma basate sul nulla più assoluto visto che CD Projekt RED non ha lasciato trapelare assolutamente nulla.

Però i tempi sono ormai maturi e lo showfloor dell’ E3 potrebbe essere il palcoscenico adatto per scaldare i joypad con una bella demo del gioco!

Bethesda e….Elder Scrolls VI?

bethesdaBethesda ha annunciato che la sua conference all’ E3 2018 sarà una delle più lunghe. Al momento parte della line-up del publisher è nota.

Già leakato e confermato è il secondo Rage della id Software (che probabilmente è contemporaneamente al lavoro su un Doom II). Molto probabile sarà anche l’annuncio di un DLC del bellissimo Prey degli Arkane studios.

Resta però tanto spazio libero per una conference così lunga. Nasce quindi spontaneo il sospetto che qualche bombetta sia lì pronta per essere rilasciata. Un nuovo Fallout? O magari un nuovo The Elder Scrolls? Il precedente episodio (Skyrim) è uscito ormai ben 7 anni fa ed ha conquistato praticamente ogni piattaforma di gioco di questa e della precedente generazione. Che i tempi siano maturi?

C’è da dire che Bethesda ha esplicitamente negato la possibilità di un annuncio del genere ed in genere è abbastanza cristallina nelle sue politiche comunicative. Ma la speranza è l’ultima a morire.

L’attesa sta comunque per concludersi e fra poco i giochi saranno fatti.

Ovviamente ci sono tantissime altre cose che aspetto al varco di questo E3, in primis Death Stranding e The Last of Us pt. 2, ma quelle sono certezze più che speranze…

Voi cosa aspettate da questo E3? Ve ne frega qualcosa?

Per oggi è tutto, qui [email protected], passo e chiudo.

8
Lascia un commento

avatar
 
4 Autori dei commenti
Emanuele Di GiuseppeW@lly WestConte GraculaKiral Autori dei commenti più recenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami

Warning: sprintf(): Too few arguments in /membri/wallysaid/wp-content/plugins/wpdiscuz/templates/comment/class.WpdiscuzWalker.php on line 189

Warning: sprintf(): Too few arguments in /membri/wallysaid/wp-content/plugins/wpdiscuz/templates/comment/class.WpdiscuzWalker.php on line 189

Warning: sprintf(): Too few arguments in /membri/wallysaid/wp-content/plugins/wpdiscuz/templates/comment/class.WpdiscuzWalker.php on line 189

Warning: sprintf(): Too few arguments in /membri/wallysaid/wp-content/plugins/wpdiscuz/templates/comment/class.WpdiscuzWalker.php on line 189
Kiral
Member

Condivido le tue aspettative e credo che questo sia l’anno decisivo per Microsoft: se non si muove rischia di chiudere baracca e burattini con Xbox One prima del previsto.
Ci vogliono esclusive degne di nota, non nuove console mid-gen come One X.
Magari un visore VR ad hoc?
Mah, sono preoccupato per Microsoft!

Conte Gracula | <span class="wpdiscuz-comment-count" style="font-size:11px">26 comments</span>
Ospite

Microsoft, con la One, si è dimostrata molto arrogante e miope, al momento del lancio. E sì che non le sono mai mancate le risorse per fare una buona console (red ring of death a parte) e avere un parco titoli rispettabile.
Bethesda tornerò a considerarla degna dei miei soldi quando non si farà tentare dal denunciare gente per motivi discutibili – che poi giustamente perde la causa.

Per il resto, essendo sempre indietro di una generazione videoludica, tendo a essere meno preda della frenesia per il nuovo. Certo, se Atlus annunciasse di voler schiaffare i giochi da Megami Tensei in poi su Steam o cose simili, sarei sicuramente più attento…

Emanuele Di Giuseppe
Member

Come scritto anche da Kiral, non me ne frega più nulla di questo evento da parecchi anni.
Da “sonaro”, come mi chiamava il buon Andrears di Glamazonia, godo per come è andata alla Xbox One.
Ti consiglio i video di Ultra Alem su YT, fa dei ridoppiaggi su un tizio che presenta la console Microsoft che fanno sbellicare!