Drawing Diary pt.2: 1995

Finalmente ecco la seconda puntata del drawing diary!
Il ’95 fu fondamentalmente un anno di passaggio, uno di quelli , insomma, in cui non succede niente di memorabile, ma che per? pongono le fondamentali basi per ci? che ? venuto dopo.
Un nuovo anno scolastico era iniziato ed io continuavo a disegnare! 🙂
Da segnalare ? per? il timido e maldestro tentativo di quell’anno di fare un fumetto : insieme all’amico Maurizio (che si occupava delle chine) cercammo di fare un fumetto tutto nostro, basato per lo pi? sulle misteriose atmosfere di X-files, che proprio in quelle annate cominciava ad essere trasmesso e riscontrava sempre pi? successo. Beh…gli esiti di quel tentativo li trovate nella sezione disegni, quindi giudicate voi (ma non siate troppo cattivi! :tongue:)

Dal punto di vista fumettistico i miei idoli cambiavano lentamente ma inesorabilmente. L’anno precedente avevo infatti scoperto l’ Image, e con essa un tipo di disegno nuovo, iperdinamico, ipercolorato, carico quasi fino ad essere pacchiano ma dall’indubbio fascino.
In seguito avrei scoperto le mille limitazioni ed i mille difetti di quegli albi, ma sul momento ne fui rapito, e da allora in poi ogni mio sforzo fu volto a cercare di imitare quanto pi? possibile [b]Jim Lee[/b], che fra tutti, era quello che maggiormente apprezzavo.
E su quella strada prosegu? per molto, molto tempo…..
Compreso il ’96 😉
Alla prossima!

Rispondi