La Play Press lascia i diritti DC?

{nl}

La notizia era nell’ aria da tanto, ma ormai sembrerebbe aver assunto{nl}se non i toni dell’ ufficialit?, quantomeno quelli della voce molto{nl}probabile: la Play Press sta per lasciare i diritti della DC.
Fonte della notizia ? il sito Comicus.it, ecco uno stralcio della notizia.

Baster? vedere i cataloghi di prossima uscita, ma chi ha gi? avuto modo di leggere le informative dei distributori per i mesi estivi se ne ? gi? accorto. La conferma ci ? arrivata da fonti attendibili, ed ? una cosa che era nell’aria da tempo. La Play Press lascer? i diritti dei prodotti DC Comics.

 
 Dopo questa piccola rivoluzione (i diritti DC erano saldamente nelle mani della Play oramai da parecchi anni) si apre il toto scommesse su chi sar? a pubblicare le future avventure di Batman, Superman e co. in Italia.<

br />A tal riguardo, sempre su ComicUS, Marco Rizzo scrive:

Ma chi pubblicher? gli eroi DC? Le nostre “gola profonde” ci confermano in via non ufficiale un’altra voce che gira dalla recente Lucca Comics. La DC, essendo, lo ricordiamo, di propriet? del colosso AOL/Time-Warner, cerca un interlocutore di grosso livello e grande peso, scartando cos? le offerte di editori anche di una certa importanza e puntando a grosse case editrici generaliste. Anche l’inserimento nella scacchiera dei giocatori del traballante mercato italiano di un grosso editore potrebbe cambiare gli equilibri.

Non ci resta che aspettare che la corrente porti nuove voci, ma siamo certi che entro la Lucca Comics di quest’anno sentiremo qualche annuncio importante.

Non ci resta dunque che sperare per il meglio. Certo sar? difficile imporre in Italia un universo fumettistico vario ed articolato come quello DC, specie dopo molti anni di latitanza di questi personaggi dalle edicole del paese.
Ci? nonostante ? indubbio che personaggi di grande richiamo come Superman o Batman, specie grazie ai recenti film, hannodi sicuro buone possibilit? di sopravvivere nelle affollate edicole Italiane.
Speriamo che il prossimo editore sappia dare il giusto spazio e risalto a queste pubblicazioni.


Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami