3 COSE SUI FANTASTICI QUATTRO CHE FORSE NON SAPETE

fantastici quattroI Fantastici Quattro, la prima famiglia nonchè vero e proprio primo mattone di quel meraviglio universo fumettistico che Stan Lee e Jack Kirby hanno creato, sono i protagonisti del nuovo episodio di 3 cose che forse non sapete.

Dopo due film all’insegna del meh ed un reboot che se lo conosci lo eviti, la notorietà della famiglia più famosa dei fumetti è stata ultimamente parecchio bassa. La Marvel non ha perso l’occasione ed ha chiuso per lungo tempo la sua serie più longeva pur di non dar modo alla Fox (detentrice dei diritti) di guadagnare indirettamente con le vendite dei fumetti.

Oggi (probabilmente grazie all’accordo Fox-Disney) i Fantastici Quattro sono gloriosamente tornati in campo.

Quale migliore occasione per esplorare qualche angolo meno conosciuto nella storia editoriale del quartetto? Continue reading 3 COSE SUI FANTASTICI QUATTRO CHE FORSE NON SAPETE

I SUPER-EROI HANNA & BARBERA (PT. XIII): FUTURE QUEST

future questDopo una lunghissima attesa il momento è giunto e mi accingo a parlarvi di Future Quest.

L’evento fumettistico pubblicato dalla DC fra il 2016 ed il 2017 che ha coinvolto la gran parte dei personaggi di cui abbiamo parlato nel nostro excursus, cercando allo stesso tempo di ammodernarli e unirli sotto un tetto comune.

Gli autori coinvolti nel progetto non sono i primi che passano e avevo già letto e apprezzato Jeff Parker ed Evan Shaner sull’ottimo Flash Gordon della Dynamite. Aggiungete al mix Steve Rude e avrete per le mani un concentrato di potenzialità pressoché infinito.

Questo post ha tardato ad arrivare perché ho voluto dare tempo e speranza alla Lion visto che in un primo momento pareva essersi mostrata interessata al progetto. Fra tira e molla vari con annunci detti a voce bassa e poi ritrattati o dimenticati ci troviamo oggi, a 2019 iniziato, ancora senza nulla per le mani.

Il mio consiglio dunque è: se siete interessati a Future Quest (e dovreste esserlo, fidatevi) recuperatelo in originale. L’opera è raccolta in due volumi facilmente reperibili su Amazon o su qualsiasi altro sito di vendite online affidabile.

Perché vale la pena recuperare questo fumetto? Vediamolo insieme Continue reading I SUPER-EROI HANNA & BARBERA (PT. XIII): FUTURE QUEST

UN TUFFO NEGLI 80 – I FANTANAUTI

fantanautiI primi fumetti che da piccolo passavano fra le mie mani erano i Topolino, per lo più ereditati delle mie cugine più grandi. Sfogliando quegli albi le cose che più mi affascinavano erano le pubblicità dei giocattoli. Quelle che più di tutte mi rapivano erano quelle dei Trasformers GIG (senza la “n” e che poi in pratica erano i Diaclone, di cui prima o poi parleremo) e quelle dei misteriosissimi Fantanauti.

E misterosi questi giocattoli lo erano davvero perchè a parte un paio di pubblicità su qualche numero del suddetto settimanale, non vi era nessuna altra traccia di questi pupazzi da nessun’altra parte.

Ovvio pertanto che la mia fantasia di bimbo cominciasse a volare e a prendere strade tutte sue. Tanto per cominciare era innegabile una certa somiglianza con i Masters, cosa che di suo già dava loro una piccola marcia in più.

Ma a rendere differenti dai MotU questa linea di action figures era il sistema di magneti che stava alla base delle principali articolazioni e che riprendeva paro paro il medesimo sistema di magneti che caratterizzava i Micronauti.

Chi sono allora i Fantanauti? E cosa ha portato alla loro nascita e alla loro rapida morte? Continuate a leggere, ‘ché ogni domanda troverà risposta. Continue reading UN TUFFO NEGLI 80 – I FANTANAUTI

Il primo teaser di Ghostbusters 3

ghostbustersL’annuncio di un nuovo capitolo ufficiale sui Ghostbusters è stato per il sottoscritto LA notizia del 2019. I due film originali sugli Acchiappafantasmi fanno parte (insieme a Robocop, la serie di Ritorno al Futuro ed ai primi tre Indiana Jones) del gruppo di pellicole  che definiscono il mio essere nato e cresciuto negli anni ’80.

La notizia è tanto clamorosa da costringermi ad uscire dall’ esilio autoimposto (causa lavoro) e tornare a scrivere un pezzo sul blog (dopo il mezzo passo falso dell’annuncio sulla nuova stagione).

Il film è ufficialmente in produzione in casa Sony ed è stato affidato alla coppia Ivan-Jason Reitman, il primo produttore e regista dei due film originali, il secondo figlio del primo.

Stando a Variety il giovane Reitman dovrebbe aver completato lo script, redatto insieme al co-autore Gil Kenan, che dovrebbe intitolarsi “Rust City“.

Secondo i piani la pellicola dovrebbe vedere la luce nell’estate del 2020.

Dicevamo del teaser giusto? Eccolo.

Continue reading Il primo teaser di Ghostbusters 3

La Playstation classic, i dubbi, le critiche e la moda delle mini-console

playstation classicQualche giorno fa Sony ha annunciato la prossima uscita di Playstation Classic, riedizione in salsa mini console da retrogamer della prima PS.

Niente di sconvolgente o di inaspettato. Eppure allo scontato coro di estasiati nostalgici con gli occhi a cuoricino si è affiancata una pletora di critici e fieri detrattori dell’operazione.

Per carità i critici ci sono sempre, il bello di internet è proprio che non si rimane mai a corto di gente che non perde occasione di criticare questo e quello.
Ma in questo caso le critiche nascondono in effetti qualcosa di più. Scaviamo un poco più a fondo nella questione e affrontiamo il fenomeno delle mini console.

Magari partendo dall’inizio.

Alle origini fu il Nintendo Classic Mini

La moda delle mini console è pressappoco nata un paio di anni fa quando Nintendo, il 10 novembre del 2016, pubblicò il Nintendo Classic mini riproposizione in scala ridotta del famosissimo NES, dotata di uscita HDMI e venduta con una selezione di giochi precaricata.

mini nesIn verità di mini repliche fai-da-te di vecchie console ve ne erano già parecchie. Da quando schede come il raspberry hanno reso friendly il realizzare in casa una consolina con caricato un sistema Linux già predisposto con tutti gli emulatori, di questi piccoli accrocchi da retrogamer con scocche stampate con stampanti 3D e richiamanti le console degli anno d’oro del videogioco in giro se ne vedevano parecchie. Continue reading La Playstation classic, i dubbi, le critiche e la moda delle mini-console

Il ciclo di Spider-man di Dan Slott

slottGià in passato ho parlato a diverse riprese del ciclo di Dan Slott su Spider-man. Ciclo lungo e articolato che adesso si è concluso e dopo una gestione più che decennale. E’ arrivato il momento di trarre le conclusioni.

Mi sono affrettato a leggere le storie conclusive della sua gestione. Correggo. Mi sono affrettato a leggere avidamente le storie conclusive della sua gestione.

Perché le storie di Slott mi sono piaciute, e pure tanto. Addirittura al punto di rappresentare -secondo il mio modo di vedere- un vero e proprio rinascimento del personaggio dopo decenni di gestioni stanche e affannate precedenti.

10 anni sono un periodo lunghissimo, specie per il mercato del fumetto americano dove ormai avere un team creativo stabile per più di dieci numeri sembra un’utopia anacronistica. Eppure il buon Dan fra alti e bassi ha tenuto le redini per tutto il tempo, portando avanti le sue storie con un unico motto: trasformazione.

Raramente nel corso del suo ciclo lo status quo di Peter è rimasto invariato per un periodo superiore all’anno: la Horizon e poi le Parker industries, Spider-island, Superior Spider-man, Spider-verse…un continuo giro sull’ottovolante sempre fresco e variegato ma legato da un filo coerente e costante di trama orizzontale che ha congiunto le diverse macrotrame. Continue reading Il ciclo di Spider-man di Dan Slott

Bumblebee: il nuovo trailer spiegato facile


Warning: call_user_func_array() expects parameter 1 to be a valid callback, function 'bigger_embed_size' not found or invalid function name in /membri/wallysaid/wp-includes/class-wp-hook.php on line 288

bumblebeeL’uscita del secondo (e poche ore dopo, del terzo) trailer del film su Bumblebee (in uscita a Natale) ha alzato un polverone e fatto crescere a dismisura l’hype e le aspettative nella community di fan dei Transformers.

Il trailer presenta tutta una serie di elementi inediti che rappresentano una rottura -a questo punto praticamente certa- con le precedenti pellicole sui robottoni giganti firmate da Michael Bay.

Si è a lungo parlato di questo film e la domanda più diffusa era se rappresentasse uno spin off o una vera ripartenza con un (soft?) reboot. La Hasbro e la Paramount non si sono mai espresse ufficialmente al riguardo, lanciando segnali estremamente contraddittori.

Già il taglio più intimista (se mai si può usare questo termine per descrivere un film di robot alieni che si sparano a vicenda) è una chiave di lettura totalmente inedita per queste pellicole. In aggiunta a ciò, i segmenti del trailer ambientati su Cybertron ci mostrano dei robot allo stesso tempo familiari ma estremamente diversi da quelli che abbiamo conosciuto fino ad ora.

Andiamo con ordine e diamo un’occhiata al trailer per poi analizzare nel dettaglio alcuni elementi.

Continue reading Bumblebee: il nuovo trailer spiegato facile

Un anno di DuckTales

ducktalesSe avete qualcosa in più di trent’anni sicuramente ricordate i pomeriggi su Rai1 in compagnia delle DuckTales. Le avventure di zio Paperone e di Qui, Quo e Qua erano un appuntamento fisso che oggi ricordo con genuina nostalgia (quella buona, quella che ti scalda il cuore).

Vedere muoversi in un contesto finalmente avventuroso ed articolato quei personaggi che prima avevo conosciuto solo su carte era decisamente emozionante. Conoscere poi tutta la pletora di personaggi per me nuovi come Cuordipietra Famedoro o creati apposta per la serie come Jet McQuack aggiungeva magia ad una serie che agli occhi del [email protected] era una specie di pietra miliare e che solo successivamente ho scoperto invece non avere avuto il successo che avrebbe meritato.

Ero abbastanza inquieto all’idea di un reboot della serie. Le prime immagini che mostravano il design spigoloso e le teste “quadrate” dei personaggi mi avevano lasciato…diciamo freddino…

Adesso che mi sono sparato in vena tutta la prima stagione dei nuovi DuckTales i miei dubbi saranno stati fugati?

Insomma, la vita a Paperopoli è ancora uno sballo? Oh si, eccome se lo è!

Continue reading Un anno di DuckTales

[email protected] Said stagione 2018-2019! [Istruzioni per l’uso]

Iniziano le scuole, inizia la regolare programmazione televisiva e, dopo una lunga ed in parte forzata pausa estiva, comincia anche la nuova stagione di [email protected] Said!

Vi sono mancato? Spero di si. Voi a me tanto. Anche perché in quest’ultimo scorcio di estate di roba di cui parlare ne è venuta fuori tanta…

Nel lungo periodo di fermo però non me ne sono stato con le mani in mano e mi sono messo alacremente al lavoro per migliorare il blog e portare piccole modifiche alla piattaforma.

Molti di voi sapranno cos’è WordPress, per chi invece ha vissuto su Marte negli ultimi decenni dico soltanto che è il software su cui si basa questo e migliaia di altri siti e blog in giro per l’internet e che fa della malleabilità il suo punto di forza.

Proprio appoggiandomi alla estrema adattabilità del software ho cercato di personalizzare quanto più possibile l’esperienza del blog.

Vediamo come. Continue reading [email protected] Said stagione 2018-2019! [Istruzioni per l’uso]

E’ finita la magia?

a kind of magicQuesto pezzo è una risposta diretta al post del buon vecchio MikiMoz (che al momento starà facendosi un bel bagno alla faccia nostra) ed al post di risposta del buon vecchio Emanuele. Si parlava della fine della magia della propria infanzia. Di quando si smette di guardare il mondo con meraviglia ed emozione.

Devo ammettere che in effetti anche per me la magia sembrava essere finita. Non ricordo un momento specifico ma pian piano intorno ai 10-12 anni ho cominciato ad essere sempre più disinteressato ai giocattoli prima ed ai fumetti poi.

La mia attenzione veniva attirata dai videogiochi (che sono ancora un mio grande amore), dal mondo dell’informatica in generale, dalla musica (ascoltata e suonata), dalle ragazze e, fondamentalmente, dai cazzi di una vita che uscendo dall’infanzia cominciava a farsi complicata.

Ricordo ancora quando mi accorsi di guardare mio fratello con malcelata superiorità mentre lui -insieme ad alcuni amici- giocava con i “pupazzi”, mentre io ero già preso da cose ben più serie.

Fine de giochi, giusto?

Sbagliato, sbagliatissimo.

Eh si perché, come scrivevo nei commenti dei post che ho linkato all’inizio del pezzo, per gente come me (e, visto che state su queste pagine a leggermi, probabilmente anche per voi), la magia non si spegne mai. Sta lì buona buona a covare sotto le ceneri per poi riesplodere quando meno te l’aspetti. Continue reading E’ finita la magia?