Spider-man & Fantastici Quattro – crisi al campus (Marvel 100%)

Ho letto con colpevole ritardo il volume e mi sento di uscire dal mio solito silenzio radio.
Personalmente (e non voglio provocare, giuro) sono molto deluso dal volume.
La storia è carina ma assolutamente niente di fantascientifico o meritevole di raccolta in volume.
I disegni sono la prima nota dolente: Mario Alberti disegna da dio e mi scoccia tantissimo vedergli tirare via le tavole. Specie nel secondo e terzo capitolo tutto è esageratamente “piatto” con deformità nei visi (soprattutto maschili) che, da chi disegna il linea chiara, non mi aspetto.
Ultima, dolente, nota l’edizione italiana.
Adattamento altalenante con torRretta al posto di torCetta e Spider-man al posto di uomo ragno (decidiamoci: o l’uno o l’altro).
Last but not least l’italiano: signori, possono non piacerci ma i congiuntivi esistono.
Una frase come “perché pensavo di chiederle di uscire…a meno che tua sorella non è in giro” è un errore grave da segnare pure nei temi. Delle medie.
Eccheccavolo io fumetti scritti così mi guarderei bene dal darli da leggere a dei bambini, senza contare che spendo 11 euro dei miei sudati guadagni per un volume così…ma vi sembra normale?
Se la scelta poi è pure stata volontaria per instaurare un tono colloquiale peggio ancora!
Un errore volontario è doppiamente colpevole.
No, robe del genere me le aspettavo dalla Planeta, non dalla Panini.
Ho detto.

Lascia un commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami