Tag Archives: new 52

IL NEW 52 – COSA NE È RIMASTO? [pt.II gli eroi minori]

new 52 zeroStuzzicato dal buon vecchio compare di bloggate Emanuele, riprendo e proseguo il primo post sulle ceneri del new 52, parlando questa volta degli eroi minori e del trattamento che hanno ricevuto nella riscrittura dell’universo DC.

A ben vedere forse sono proprio gli eroi minori quelli che hanno preso le batoste più sonore dal rilancio. Sono quelli che si sono beccati il numero maggiore di twist, ripensamenti e cancellazioni. Ed il più delle volte è pure stato meglio così…

Sono molti i personaggi passati sotto il giogo del rimaneggiamento e la DC è riuscita a ricacciare in campo quasi da subito tutta una pletora di characters che da anni non avevano l’onore di una serie personale e che invece, tutto ad un tratto, si sono trovati nel gran mischione confuso dei 52 numeri 1.

Da Omac allo Straniero Fantasma, non è stato risparmiato quasi nessuno. Il risultato è stato il solito pandemonio post-reboot.

Già dopo Crisis in casa DC si era riusciti ad ingarbugliare così tanto le vicende dia lcuni personaggi (tipo Hawkman) da rendere tutto letteralmente incomprensibile (alla faccia del reboot semplificatore). Ovviamente con Flashpont sono riusciti a replicare!

Facciamo una carrellata veloce di qualcuno di questi poveri personaggi.

Continue reading IL NEW 52 – COSA NE È RIMASTO? [pt.II gli eroi minori]

il New 52 – cosa ne è rimasto?

new 52Nel 2011 la DC shakerò con forza il suo universo fumettistico rebootando il tutto dopo un evento (Flashpoint) dal grande sapore di già visto e di generale meh.

Il risultato fu il New 52, sostanzialmente riassumibile in un versione cupa, violenta e tamarra della DC di un tempo.

A distanza di 7 anni cosa è rimasto di quella rivoluzione? In verità molto meno di quanto ci si possa aspettare.

Dopo la partenza a razzo ed un’accoglienza calorosa del mercato ma tiepida (se non freddina) della fanbase, sono seguiti anni di confusione.

La mancanza (cronica e diffusa nelle Major) di coordinazione editoriale e di un piano a lungo respiro  hanno caratterizzato le manovre editoriale in casa DC. La cosa si è tradotta in una lunga sequela di bruschi cambiamenti di condotta e, ovviamente, in tutta una serie di contraddizioni logiche e di continuity.

La verità è che, dopo anni portati avanti senza una vera direzione, qualche timido tentativo di reintegrare elementi dell’universo pre-Flashpoint (con l’evento Convergence) e un tentativo (purtroppo) fallimentare di svoltare verso una certa indipenddenza ed autorialità delle serie (con DC you), si è clamorosamente tornati indietro ad una visione più classica degli eroi DC.

Diamo un’ occhiata più da vicino ai cambiamenti più vistosi nei personaggi principali Continue reading il New 52 – cosa ne è rimasto?

Wally West: il grande assente

Uno dei più grandi cambiamenti nell’universo DC post Flashpoint sta nel fatto che un personaggio che per tanti anni ha ricoperto un ruolo importante nell’economia delle storie sia stato radicalmente cancellato dalla storia.

Mi riferisco a Wally West, personaggio a cui, come molti altri lettori della mia generazione, sono molto affezionato.

Eppure leggendo ormai da qualche mese le storie del reboot DC mi chiedo se effettivamente ci sia  ancora spazio per un personaggio come questo nei nuovi equilibri della DC.

Dopo la lettura del primo numero di Earth 2 e aver, almeno in parte, fatto la conoscenza con una nuova versione di Jay Garrick mi sembra ormai lampante che la Flash family così come la conoscevamo semplicemente non esiste più.

La stessa DC ha affermato ce il personaggio non verrà reinserito nel cast dei comprimari di Flash perchè, nello stesso momento della sua comparsa, tutti i lettori comincerebbero chiedersi quando Wally West finirà con diventare il nuovo velocista scarlatto.

Ciò nonostante non riesco a provare dispiacere all’idea di non vedere più nuove storie di Wally West nei panni di Flash.

Paradossale vero? Continue reading Wally West: il grande assente

Il New 52 in Italia ed i piani editoriali della LION

Leggo sul forum di Glamazonia che la Lion comics ha annunciato i suoi piani editoriali per il rilancio del DC universe nel post-flashpoint.

Niente meno che 7 spillati di cui 4 andranno nel mercato delle edicole oltr che delle fumetterie. Però, questa davvero non me l’aspettavo, anzi avrei scommesso che si sarebbero orientati verso una politica più sicura come quella dei TP. Da parte mia un applauso per questa (coraggiosa) scelta che trovo essere l’unica sensata per conquistarsi un po’ di mercato anche al di fuori da quello di nicchia dei comic-shops.

BATMAN

POSTER IN REGALO
BATMAN N.1 +Variant +UltraVariant +SuperVariant
(Contiene Batman 1, Detective Comics 1, Nightwing 1)
di S. Snyder, T. S. Daniel, K. Higgins, G. Capullo, J. Glapion, E. Barrows, JP Mayer
9771887472334-20058
16,8×25,6, S, 72 pp, col.
€ 2,95 Continue reading Il New 52 in Italia ed i piani editoriali della LION

I 5 motivi per cui il nuovo costume di Superman fa discretamente schifo

Superman new 52Ci sono dei motivi che esulano il nerdoso attaccamento alla classica casacca per dire che il nuovo costume di Superman post-Flashpoint è na monnezza semplicemente brutto.

Cercherò di elencarli sfociando meno possibile nell’inevitabile ovvietà: vai che si comincia

1 – gli stivali

Cioè, c’è tipo un motivo specifico per cui i vecchi stivali non andavano più bene? Intendo il look a “W” rovesciata. Avrei capito un adattamento al nuovo look in armatura, ma cambiarli completamente sicuramente non migliora l’effetto generale, anzi ottiene l’effetto opposto: personalità -1! Continue reading I 5 motivi per cui il nuovo costume di Superman fa discretamente schifo