Tag Archives: numeri 1 lion

Batman e Robin di Peter Tomasi e Patrick Gleason

Batman-and-Robin-1-Cover

Nel contesto del rilancio dell’universo DC ad opera della Lion, è uscito in fumetteria -tomo tomo e cacchio cacchio- il primo volume con i primi episodi della serie Batman e Robin, scritta da Peter Tomasi e disegnata da Patrick Gleason (entrambi già visti all’opera su Green Lantern Corps).

La serie avrebbe meritato -a mio modo di vedere- ben altra visibilità sul mensile dell’uomo pipistrello.

Tomasi ha già dimostrato con il corpo dlle lanterne verdi di essere in grado di gestire le dinamiche di gruppo ed in questo caso si avventura in un meccanismo altrettanto complesso ed interessante: il rapporto padre-figlio fra Bruce e Damian Wayne.

Non solo: finalmente affronta in modo compiuto il fatto (più volte accennato da Grant Morrison) che il nuovo Robin proprio equilibrato non è. In fondo è naturale che sia così. Un bambino di 10 anni cresciuto ed addestrato per tutta la vita da una setta di assassini non può essere che deviato e disturbato.

Apro una piccola parentesi: se volete unirvi alla mia crociata anti Grant Morrison siete i benvenuti. Caro Grant, non puoi atteggiarti a rockstar, proclamarti dio del fumetto e poi scrivere delle robe talmente criptiche da necessitare delle tue spiegazioni per capire cosa volessero dire. Eh no, ciccio. Oltre alle pugnette mentali ci vuole un po’ di sostanza! Le tue storie invece sono solo pretestuose. Anzi no, presuntuose. Chiusa parentesi. Continue reading Batman e Robin di Peter Tomasi e Patrick Gleason

Recensione Justice League n.1 (new 52) LION

Justice league 1 cover

Ci siamo. Dopo la carrellata di testate sui singoli personaggi del nuovo universo DC eccomi arrivato a recensire il primo numero di Justice League.

Il supergruppo della DC comics arriva in Italia accompagnato dalla Justice League International e da Hawkman.

Mentre la scelta di JLI mi sembra logica e perfettamente comprensibile, un poco meno ovvia mi pare la scelta di Hawkman ad occupare il terzo slot della testata.

Una cosa che salta all’occhio sin dalla copertina è la scomparsa del classico scudo che è stato presete nel logo della JL sin dagli albori.

Capisco il rinnovamento e lo scrollarsi di dosso il fardello di una lunga storia editoriale, però trovo questo nuovo logo decisamente anonimo (e questo, a mio modo di vedere, è anche peggio che brutto).

Non ha mordente nè personalità e sembra fatto con una Wordart di Office in cinque minuti. Trovo che il risultato finale non renda giustizia alla serie e riesce a rendere anonima anche la copertina di Jim Lee (che comunque è proprio tirata via così tanto per fare un’immagine ad effetto del gruppo).

Le storie

 

La Justice League realizzata dal Dream team Geoff Johns – Jim Lee ci mostra la squadra quando ancora non era tale.
Lecito quindi aspettarsi una serie di azzuffatte e scazzottate senza senso tra eroi che non si conoscono fra di loro.
Justice league jim lee

Continue reading Recensione Justice League n.1 (new 52) LION

Recensione Wonder Woman-Freccia Verde n.1 (new 52) LION

Wonder Woman Freccia verde cover

Lo dico subito così ci togliamo il pensiero: fra tutti i nuovi spillati proposti dalla Lion questo Wonder Woman-Freccia Verde è il più deboluccio.

Non tanto per l’assortimento dei personaggi quanto per la qualità complessiva delle storie che è, ad essere gentili, altalenante.

La decisione di destinare questa testata al solo mercato delle fumetterie mi sembra assai saggia.

Difficilmente avrebbe potuto dire la sua in edicola, dove sarebbe inevitabilmente finita soffocata da altri titoli dotati di ben altra forza.

Anche in fumetteria ad essere sincero vedo abbastanza in forse il suo futuro, però trovo degno di ogni elogio il tentativo della Lion di portare avanti una politica basata sugli spillati e sulla varietà di personaggi proposta.

Non mi stanco mai di ripetere questa mia opinione anche quando la mia fumettara mi sbatte in faccia la triste verità che in fumetteria gli spillati non si vendono e l’unica cosa ad attirare i lettori sono i TP. I Tp mi fanno paura per quello che rappresentano: l’allontanamento del lettore occasionale dal mercato del fumetto e la progressiva ghettizzazione dei lettori di fumetti in fumetteria.

Finita questa breve digressione andiamo ad analizzare una per una le storie che compongono questo primo numero.

Le storie

Dpo un primo momento di imbarazzante perplessità da parte della DC sulla lunghezza del costume di Diana post reboot, ci possiamo finalmente avvicinare alle nuove avventure dell’amazzone firmate da Brian Azzarello e Cliff Chiang.
wonder woman pants vs no pants

Recensione Lanterna Verde n.1 (new 52) LION

cover green lantern 1 lion

Di tutte le ramificazioni dell’universo DC soltanto una -il sottobosco delle lanterne verdi- ha risentito solo marginalmente degli effetti del reboot.

Il motivo è presto detto: le serie vendevano benissimo nel periodo precedente al rilancio e la DC non ha voluto mettere a repentaglio serie dalle vendite assicurate con un nuovo inizio che scontentasse i lettori.

Motivo per cui magicamente Hal Jordan e la sua multicolore compagnia bella li ritroviamo da dove li avevamo lasciati dopo la guerra delle lanterne verdi.

Il corpo delle LV sta cercando di riprendersi dagli scossoni subiti, Hal è stato licenziato dal suo ruolo di lanterna ed il suo anello ha scelto niente meno che Sinestro come suo nuovo possessore.

Nessuna novità sotto il sole anche per quanto riguarda i team creativi, sostanzialmente rimasti immutati.

La continuità nelle testate “verdi” sinceramente non può che farmi piacere e conferma almeno in parte la mia sensazione che le lanterne rappresentino la spina dorsale della DC attuale ed immediatamente precedente a Flashpoint, non tanto da un punto di vista delle storie (anche se la notte più oscura ed il giorno più splendente hanno rappresentato, nel bene e nel male, due momenti di aggregazione dell’intero universo DC) quanto -insieme alla bat-family- dal punto di vista del fatturato.

Le storie

Doug Mahnke e Geoff Johs ci mostrano le prime azioni di Sinestro come nuova Lanterna Verde ed i (goffi) tentativi di Hal Jordan di riappropriarsi di una vita senza più anello e avventure spaziali.
green lantern

Continue reading Recensione Lanterna Verde n.1 (new 52) LION

Recensione Superman n.1 (new 52) LION

Superman 1 lion

Dopo alcuni mesi di attesa fa il ingresso anche in Italia il new 52, l’universo supereroistico DC post reboot.

Lo fa con una serie di testate spilate di cui il vostro buon [email protected] andrà a recensire i primi numeri uno alla volta, accompagnando ogni recensione con una bella dose di riflessioni e appunti sulla nuova situazione.

Partiamo con il primo e più grande super eroe: Superman.

La premessa è che non mi farò particolari riguardi sul contenuto delle storie e pertanto gli spoiler sono inevitabili, quindi continuate a leggere a vostro rischio e pericolo.

Il reboot ha interessato -chi più, chi meno- tutti i personaggi DC. Superman è un di quelli che ne esce maggiormente sconvolto.

Comincerò con il dire la mia sulle storie analizzandole singolarmente per poi dire qualcosa su questo nuovo “superman”.

Le storie

 

Su Action Comics n1 (prima storia dell’albo) Grant Morrison ci mostra un Superman agli esordi che ha da poco (solo 6 mesi) fatto il suo grande ingresso nel mondo.

E’ un Superman molto diverso da quello che conosciamo. Non ha un vero costume in quanto compie le sue gesta con un paio di Jeans, scarponi, una magliettina blu con il classico simbolo e un timido mantellino rosso.

Continue reading Recensione Superman n.1 (new 52) LION